Venerdì 1 - Sabato 23 Giugno 2018: Essere comunità

Venerdì 1 – Sabato 23 Giugno 2018: Essere comunità

Tre settimane di apertura del Centro
Tre L
aboratori esperienziali

“La natura di una comunità è l’armonia, che si ottiene seguendo alcuni semplici principi:
condividere uno spazio comune; condividere i compiti essenziali della giornata;
condividere gli stessi valori; pronunciare parole che creino armonia;
scambiarsi esperienze e comprensioni; rispettare l’opinione altrui,
senza costringere l’altro ad aderire alla nostra.
Seguendo questi principi una comunità, che sia una famiglia
o una comunità spirituale, vivrà in felicità e armonia”
(Thich Nhat Hahn)

Il prossimo giugno, dal 1° al 22, avrà luogo a Plum Village un ritiro dei 21 giorni dal titolo “A Real Soulmate of the Buddha”, un’occasione davvero speciale per visitare il monastero di Thich Nhat Hanh e approfondire la pratica. Come Centro Avalokita abbiamo pensato allora di non inserire ritiri in programma negli stessi giorni e semplicemente mantenere il Centro aperto nello stesso periodo per tutti coloro che non potranno approfittare del ritiro di Plum Village.
Il Centro Avalokita sarà dunque aperto per tre settimane e offrirà un periodo di vita in comunità, all’interno del quale verranno offerte tre laboratori da tre membri della Comunità dell’Interessere, di cui diamo notizia qui di seguito.
In questo periodo di apertura ci ispireremo all’insegnamento di Thich Nhat Hanh secondo il quale ci sono quattro aspetti della vita in una comunità di pratica – studiare, praticare, lavorare e giocare – ed è possibile trovare gioia in ognuno di essi, coltivando fratellanza e sorellanza:
–  Avremo modo di ascoltare degli insegnamenti di Dharma. Se i monaci di Plum Village, come in passato, metteranno a disposizione le registrazioni video degli insegnamenti durante i 21 giorni in corso, potremo ascoltarli insieme nutrendo, oltre che la comprensione, la connessione con il ritiro in corso in Francia.
– Inizieremo ogni giornata con la meditazione del mattino e la concluderemo con quella della sera, praticando inoltre la consapevolezza nel mangiare, nel camminare e in ogni altro aspetto della vita di tutti i giorni.
– Dedicheremo ogni giorno del tempo per prenderci cura dei bisogni del Centro, chi in cucina o alle pulizie della casa, chi impegnato in piccoli lavori di manutenzione della casa e del giardino.
– Ci sarà spazio per il riposo, per stare con noi stessi e anche per nutrire insieme leggerezza e divertimento nei modi che si manifesteranno in modo naturale dallo stare insieme.
La prima delle tre settimane, dal 1° all’8 giugno, sarà dedicata alla Comunità allargata, e cioè a coloro che in questi anni hanno sostenuto la Comunità residente nell’offrire ritiri grazie al proprio sostegno materiale e spirituale.
Tutti gli altri che vorranno partecipare a questa apertura del Centro saranno benvenuti nelle due settimane che vanno dall’8 al 23 giugno, con il suggerimento di dedicarsi almeno una settimana di soggiorno, in modo da avere il tempo di godere a pieno della pratica e della vita nel Centro.

~

Come detto, all’interno di questo periodo saranno offerti tre laboratori:

Sabato 9 giugno 2018
Prendersi cura della propria energia
Laboratorio esperienziale offerto da Anna Rossi
Intraprendere e mantenere la pratica meditativa,
superando gli ostacoli energetici alla meditazione: agitazione e torpore

Il laboratorio si propone di sperimentare insieme, in uno spirito di curiosità, leggerezza e apertura, alcuni strumenti e metodi che possono aiutarci a portare equilibrio e vitalità nel corpo, nel cuore e nella mente. Vogliamo anche provare, con semplicità, a suscitare riflessioni ed esperienze che possano metterci in grado di prenderci cura della nostra energia e del nostro stile di vita. Questo per facilitarci nel mettere in atto la nostra aspirazione di intraprendere e mantenere una regolare pratica meditativa e portare la consapevolezza nella nostra vita quotidiana.
Per questo la domanda che ci farà da guida in questa piccola “esplorazione” è: “Come sto?”. Vedremo insieme che spesso non è facile rispondere a questa domanda, riconoscere come stiamo e che qualità ha la nostra energia in un dato momento: ci manca un vocabolario del sentire che non siamo stati abbastanza abituati a coltivare. Per questo anche un “Non lo so!” sarà un’ottima risposta e un buon punto di partenza per allenare questa capacità, provando a sperimentare un contatto più aperto e accogliente con il corpo, a conoscerci meglio e ad acquisire, anche attraverso piccole esperienze di movimento e osservazione, alcuni strumenti per poterci prendere davvero cura, con pazienza, non-giudizio, amorevolezza, e con un sorriso, del prezioso dono che noi siamo e della nostra vita, per noi stessi e per gli altri.

~

Sabato 16 giugno 2018
Silenziosamente, spicco il volo
Laboratorio esperienziale offerto da Maria Luisa Musola

Come un filo d’erba, la direzione dell’energia mi solleva verso la luce, il respiro accarezza e dà forma all’allineamento, all’equilibrio intrinseco di cavità che vibrano e si espandono.
Attraverso pratiche di concentrazione, movimento, suono, respirazione e rilassamento possiamo entrare in uno stato di beatitudine, di appagamento interiore. Una giornata per praticare in un ambiente propizio, nel silenzio, nella meditazione, lasciando andare gli ostacoli e condividendo l’energia con gli altri partecipanti, nella gentile intimità con noi stessi.

~

Sabato 23 giugno 2018
Libertà dalle Paure
Laboratorio esperienziale offerto da Tiziana Faggiani

È nella nostra intimità che a volte si annidano le nostre paure ed è nell’intimità che ci tengono prigionieri.
In noi abbiamo un calore che può scaldare la nostra intimità e illuminare le nostre paure e che ci libera da catene antiche o nuove.
Insieme possiamo imparare a riconoscere questa forza, questo potere che è nelle nostre mani.

Informazioni pratiche

Iscriviti